Massaggio Antistress

Il massaggio antistress fonde varie tecniche di massaggio corporeo:  massaggio bioenergetico, riflessogeno, neuromuscolare, connettivale, micro massaggio cinese, shiatzu, chiroterapia con le varie tecniche di massaggio statunitensi come il californiano, il rolfing, il postural integration. Questa tecnica di massaggio è il punto di unione tra oriente ed occidente, ovvero antico e moderno.

L’obiettivo è di risvegliare il “medico interno” presente in ognuno di noi e stimolare l’autoguarigione con la rivitalizzazione delle cellule. Determinante nella stimolazione della circolazione e nel rilassamento muscolare.

E’ incentrato sulla comunicazione corporea, e viene personalizzato per ogni individuo, valutando in ognuno mente corpo e spirito.

Il massaggio antistress come bisogno di contatto ed il tatto

Il tatto è considerato il senso primordiale più importante dell’ essere umano. Da esso dipende la coscienza di noi stessi e la percezione del mondo che ci circonda. Tramite il tatto possiamo dare forma e profondità a tutte le cose che stanno al di fuori del nostro corpo e della nostra mente. Attraverso i recettori tattili situati sulla nostra pelle, tutte le emozioni (odio, amore, calore, affetto, tenerezza) giungono al nostro interno preventivamente filtrate dal corpo umano.
Il tatto è il primo senso in assoluto che si sviluppa all’ interno dell’ embrione umano, infatti è sufficiente uno sfioramento sulla pancia della madre per dargli uno stimolo e causare una reazione.  Fatta questa premessa, possiamo dire che secondo i principi dell’ embriologia una funzione vitale è tanto più importante quanto più precocemente si sviluppa. Ne deriva che il contatto (ovvero la stimolazione tattile) sia un bisogno primario dell’ uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *